Spam Roma

9-16 ottobre |
Il festival dell'architettura di Roma

9-16 ottobre |
Il festival dell'architettura di Roma

speakers bio

14 urban metabolism
Laura Andreini (ITA)
Confronti
Cofondatrice dello studio Archea e Professore Associato di Composizione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, dove nel 1990 si laurea con il massimo dei voti e lode e consegue il titolo di dottore di ricerca nel 1997.

Nel 1988 insieme a Marco Casamonti e Giovanni Polazzi fonda lo studio Archea a Firenze e da allora all’attività come progettista e all’attività didattica associa un intenso lavoro di approfondimento e riflessione critica nell’ambito della progettazione architettonica e sui temi dell’architettura e nell’industrial design, collaborando con alcune tra le principali aziende produttrici di componenti per l’architettura e utilizzando l’ambito professionale come campo di verifica delle posizioni assunte nei confronti della cultura architettonica contemporanea.
Dopo una collaborazione come redattrice, avviata nel 1997, dal 2003 ricopre la carica di vicedirettore di “Area. Rivista internazionale di architettura e arti del progetto”, edita attualmente dal gruppo Tecniche Nuove di Milano. Dal 2002 collabora in modo attivo con la rivista “d’Architettura”, apportando un contributo teorico sul tema dell’architettura contemporanea in Italia, e nel 2005 al 2009 entra a far parte del comitato di redazione della testata edita prima da Motta Architettura e ora da Sole 24 Ore Business Media. Nel 2011 la casa editrice Forma le affida l’ideazione e la direzione della collana “ONE” dedicata all’architettura italiana contemporanea. Dal gennaio 2012 ricopre il ruolo di Direttore editoriale della stessa casa editrice ed è curatrice della collana “On the road”. Nell’aprile 2018 inizia una collaborazione con il Museo Novecento di Firenze che le affida la curatela del ciclo di mostre e conferenze dal titolo “Paradigma. il tavolo dell’architetto”. Una rassegna che vede protagonisti celebri architetti, collettivi e studi di architettura del panorama contemporaneo nazionale ed internazionale.

Tra i progetti più significativi è possibile annoverare: la Biblioteca comunale di Nembro (Bergamo) 2007; lʼUBPA B3-2 Pavilion World Expo 2010 e il GEL, Green Energy Laboratory di Shanghai nel 2010; lʼampliamento e riqualificazione della sede Perfetti Van Melle di Lainate nei pressi di Milano nel 2011; la nuova Cantina Antinori nel Chianti Classico a San Casciano Val di Pesa, Firenze, nel 2013; il Yanqing Grape Expo nei presso di Pechino nel 2014; il Li Ling World Ceramic Art City in Cina nel 2015; il complesso residenziale Colle Loreto a Lugano; la facciata del nuovo Stadio di Udine nel 2016; il recupero e trasformazione dellʼEx Magazzino Vini in Eataly store, a Trieste e l’edificio il recupero e la trasformazione del Mercato Centrale di La Valletta a Malta, sempre nel 2018; inaugurato nel novembre del 2019 il nuovo stadio Nazionale dell’Albania a Tirana, Albania. Sono attualmente in costruzione, tra gli altri, la Torre commerciale e residenziale Forevergreen a Tirana, Albania; la riqualificazione della Piazza a Mare di Durazzo, Albania; la cantina Changri-La a Penglai, Cina; il complesso residenziale nel quartiere San Donato e il recupero e trasformazione dell’Ex Cinema Astra 2 entrambi a Firenze.

Nel 1996, con il Centro Divertimenti Stop Line di Curno (BG), lo studio è invitato a partecipare alla progetto della Biblioteca di Nembro è selezionato per la mostra organizzata dal Design Museum di Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia. Nel 2011, il MuBe, Museo Brasiliano di Landmarks”, presentata nel 2012 al T Art Center di Pechino. Nel 2012 i progetti per la nuova del Padiglione Italia “Architettura del Made in Italy, da Adriano Olivetti alla Green economy”, XIII Maestri Campionesi e la Cantina Antinori sono entrambi esposti nel 2014 alla mostra “Innesti / Cina, è esposta alla mostra “Sempering. Process and pattern in architecture and design” al MUDEC di Milano.